Le Terme Tettuccio

Il Golf 18 buche
Montecatini Alto
Lo stabilimento Tettuccio
Uto Ughi a Estate Regina
Ippodromo Sesana
Miss Italia a Montecatini Terme
Montecatini Alto
Natale su Viale Verdi
Parco Termale
  • Le Terme Tettuccio
  • Il Golf 18 buche
  • Montecatini Alto
  • Lo stabilimento Tettuccio
  • Uto Ughi a Estate Regina
  • Ippodromo Sesana
  • Miss Italia a Montecatini Terme
  • Montecatini Alto
  • Natale su Viale Verdi
  • Parco Termale

Incentivi all’acquisto di servizi a supporto dell’internazionalizzazione in favore delle PMI - delibera n.1071 del 18 ottobre 2021

La Regione Toscana ha approvato con DGR n. 1071 del 18/10/2021 il bando POR Fesr 2014-2020 – Azione 3.4.2 "Incentivi all’acquisto di servizi a supporto dell’internazionalizzazione in favore delle PMI”.

L’indirizzo è migliorare la competitività delle PMI incentivando le imprese ad operare nell’ambito di mercati internazionali esterni all'UE.

Beneficiari:

sono ammesse a contributo le micro, piccole e medie imprese aventi anche i seguenti codici ATECO: - 55.1: alberghi e strutture simili; - 55.2: alloggi per vacanze e altre strutture per brevi soggiorni; - 55.3: aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte; - 55.9: altri alloggi - 79: attività dei servizi delle agenzie di viaggio, dei tour operator e servizi di prenotazione e attività connesse - 82.3: organizzazione di convegni e fiere.

Nei casi di Consorzi, Società Consortili o Reti-Soggetto, i codici Ateco delle singole imprese consorziate/aderenti alle reti devono corrispondere ad una delle attività elencate nei Codici Ateco ammessi

Tipologia e intensità dell’aiuto:

le attività ammissibili devono riguardare investimenti rivolti a Paesi esterni all’UE e sono le seguenti: - C. Servizi all’internazionalizzazione; - C. 1 - Partecipazione a fiere e saloni di rilevanza internazionale; - C. 2 - Promozione mediante utilizzo di uffici o sale espositive all’estero; - C. 3 - Servizi promozionali; - C. 4 - Supporto specialistico all’internazionalizzazione; - C. 5 - Supporto all'innovazione commerciale per la fattibilità di presidio su nuovi mercati.

Il contributo è concesso in conto capitale (Regime De Minimis UE n.1407/2013) ed è variabile fra il 30-50% delle spese ammissibili fino ad un massimo di 200.000 euro. 

Sono ammesse le spese relative alla partecipazione a fiere sostenute a decorrere dal 23 febbraio 2020. I progetti devono avere una durata di 8 mesi . In ogni caso, i progetti dovranno concludersi e le relative spese dovranno essere sostenute e rendicontate entro il 31 dicembre 2022.

Attenzione: I soggetti beneficiari di un aiuto superiore a Euro 100.000,00 sono tenuti al rispetto degli obblighi in materia di tirocini previsti dalla Delibera G.R.T. n. 72/2016 e ss.mm.ii. Il tirocinio è escluso da qualsiasi contributo regionale.

Investimenti ammissibili:

sono così determinati: - Microimpresa: minimo 10.000 euro – massimo 150.000 euro; - Piccola Impresa: minimo 12.500 euro – massimo 150.000 euro; - Media impresa: minimo 20.000 euro – massimo 150.000 euro; - Consorzio: minimo 35.000 euro – massimo 400.000 euro.

Apertura del portale:

da definirsi. Procedura automatica a sportello, apertura del bando per 15 gg senza click day.

Il settore turistico ha ricevuto una riserva di risorse, infatti le imprese esercitanti un’attività economica identificata come primaria appartenente al settore turistico, sopravanzano le altre nella graduatoria fino ad un ammontare del 10% delle risorse complessive mantenendo l’ordine della graduatoria relativa. Non appena disponibili le date di apertura del bando provvederemo ad informarvi.

Cordiali saluti.

Ilaria Matini Assistente alla Presidenza 


Ritorna
 
 

ACCESSO RISERVATO AI SOCI

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Nome utente:

Password :


Inserite il testo visualizzato nell'immagine:
This is a captcha-picture. It is used to prevent mass-access by robots. (see: www.captcha.net)

Password dimenticata?
Nome utente dimenticato?
Non hai un account?

 
 

ANTEPRIMA FEDERALBERGHI

06/12/2021

Il Ministro della salute, con ordinanza del 2 dicembre 2021, ha adottato una nuova versione delle linee guida per la ripresa delle attività economiche e sociali, revisionate dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome alla luce del parere e delle indicazioni del Comitato tecnico scientifico.

Nel riservarci di commentare analiticamente il testo delle nuove linee guida (allegato), segnaliamo alcune novità di rilevante importanza per le imprese associate:

30/11/2021

Il decreto-legge 26 novembre 2021 n. 172 ha stabilito che, a decorrere dal 6 dicembre, per accedere alle attività alberghiere e ricettive sarà necessario il cosiddetto “green pass base”, rilasciato a seguito di vaccinazione, guarigione o tampone rapido o molecolare rilasciato non oltre le 48 o 72 ore precedenti.

Il medesimo provvedimento ha inoltre introdotto l’obbligo di “super green pass” per alcune specifiche attività, a decorrere dal 29 novembre in zona gialla e dal 6 dicembre in zona bianca.

29/11/2021

Il decreto-legge approvato dal Governo per contenere la “quarta ondata” della pandemia Sars-Cov2 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 282 del 26 novembre 2021.

Di seguito, si riepiloga il contenuto delle disposizioni di maggiore interesse per le imprese turistico ricettive.

 

durata del green pass (articolo 3)

Il provvedimento riduce da dodici a nove mesi la durata di validità del green pass rilasciato dopo il completamento del ciclo vaccinale o della dose booster.

È confermata la disposizione che prevede il rilascio del green pass anche contestualmente alla somministrazione della prima dose di vaccino, con validità dal quindicesimo giorno successivo alla somministrazione fino alla data prevista per il completamento del ciclo vaccinale.

29/11/2021

La Commissione europea ha deciso di prorogare sino al 30 giugno 2022 il Temporary Framework sugli aiuti di Stato, attualmente in scadenza il 31 dicembre 2021.

Sono state introdotte anche ulteriori diverse modifiche al Temporary Framework, di seguito sintetizzate:

25/11/2021

Si è tenuto il 22 novembre 2021 l’incontro richiesto dalle organizzazioni sindacali dei lavoratori che stipulano il CCNL Turismo, Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs per l’esame dell’andamento del settore e l’individuazione di un percorso condiviso di azioni per uscire dall’attuale stato di crisi e per il rilancio del confronto sul CCNL Turismo.

Nel corso dell’incontro, cui hanno preso parte i segretari generali delle organizzazioni sindacali, sono stati esaminati gli aspetti di natura economica e occupazionale relativi al biennio trascorso e valutate le prospettive di ripresa del settore, anche alla luce dell’andamento dell’emergenza pandemica.

25/11/2021

Il Consiglio dei Ministri, nella riunione del 24 novembre 2021, ha approvato un decreto legge che introduce nuove misure urgenti per il contenimento dell’epidemia da COVID-19 e per lo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali.

Il testo approvato, in attesa di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, prevede una serie di misure di contenimento della “quarta ondata” della pandemia Sars-Cov2.

SERVIZIO NEWSLETTERS

resta sempre aggiornato...
iscriviti alle newsletters!

 
 

I NOSTRI PARTNERS