Le Terme Tettuccio
Il Golf 18 buche
Montecatini Alto
Lo stabilimento Tettuccio
Uto Ughi a Estate Regina
Ippodromo Sesana
Miss Italia a Montecatini Terme
Montecatini Alto
Natale su Viale Verdi
Parco Termale

Prevenzione incendi - emendamento al decreto milleproroghe

Le Commissioni Affari Costituzionali (I) e Bilancio e Tesoro (V) della Camera dei deputati hanno approvato un emendamento al decreto-legge “milleproroghe” (allegato), che - accogliendo alcuni suggerimenti formulati da Federalberghi - amplia l’ambito di applicazione della proroga per il completamento dei lavori di prevenzione incendi nelle attività ricettive turistico-alberghiere con oltre 25 posti letto e nei rifugi alpini.

Il quadro d’insieme risultante dall’approvazione dell’emendamento può essere sintetizzato come segue:

 

a) per le aziende alberghiere:

-       il termine per il completamento dei lavori è prorogato al 31 dicembre 2021, previa presentazione entro il 30 giugno 2020 della SCIA parziale attestante il rispetto di almeno quattro delle seguenti prescrizioni, come disciplinate dalle specifiche regole tecniche: resistenza al fuoco delle strutture; reazione al fuoco dei materiali; compartimentazioni; corridoi; scale; ascensori e montacarichi; impianti idrici antincendio; vie d'uscita ad uso esclusivo, con esclusione dei punti ove è prevista la reazione al fuoco dei materiali; vie d'uscita ad uso promiscuo, con esclusione dei punti ove è prevista la reazione al fuoco dei materiali; locali adibiti a deposito;

-       per alcuni territori colpiti da calamità naturali (cfr. elenco allegato) il termine per il completamento dei lavori è prorogato al 30 giugno 2022, ferma restando la necessità di presentare la SCIA parziale entro il 31 dicembre  2020;

-       si evidenzia che, in entrambi i casi, la proroga si applica unicamente alle attività ricettive turistico-alberghiere esistenti alla data di entrata in vigore del decreto del Ministro dell'interno 9 aprile 1994, in possesso dei requisiti per l'ammissione al piano straordinario di adeguamento antincendio approvato con decreto del Ministro dell'interno 16 marzo 2012;

 

b) per i rifugi alpini:

-       il termine per la prima serie di adeguamenti è prorogato al 31 dicembre 2020;

-       tale proroga si applica ai rifugi alpini con più di 25 posti letto esistenti alla data di entrata in vigore del decreto 3 marzo 2014 (che ha modificato la regola tecnica di cui al decreto 9 aprile 1994);

-       la prima serie di adeguamenti riguarda le seguenti prescrizioni: 9 - Impianti Elettrici; 11.2 - Estintori, incluso il punto 26.3, lettera h), ove pertinente; 13 - Segnaletica di Sicurezza; 14 - Gestione della Sicurezza; 15 - Addestramento del Personale; 17 - Istruzioni di Sicurezza;

-       per i restanti punti della regola tecnica, l’adeguamento dovrà avvenire entro il 31 dicembre 2022.

L’emendamento è stato presentato dai deputati Nardi (PD, eletta in Toscana, Schullian (Misto, Trentino Alto Adige - Sudtirol), De Menech (PD, Veneto), Andreuzza (Lega, Veneto), Zucconi (FDI, Toscana) e riformula il contenuto di ulteriori emendamenti sottoscritti anche dai deputati Bellachioma (Lega, Abruzzo), Binelli (Lega, Trentino Alto Adige), Bordonali (Lega, Lombardia), Cattoi (Lega, Trentino Alto Adige), Cestari (Lega, Emilia Romagna), Comaroli (Lega, Lombardia), De Angelis (Lega, Lazio), De Carlo (FDI, Veneto), Donzelli (FDI, Toscana), Fogliani (Lega, Veneto), Frassini (Lega, Lombardia), Garavaglia (Lega, Lombardia), Gava (Lega, Friuli Venezia Giulia), Gebhard (Misto, Trentino Alto Adige - Sudtirol), Iezzi (Lega, Lombardia), Invernizzi (Lega, Lombardia), Mandelli (FI, Lombardia), Maturi (Lega, Lazio), Molteni (Lega, Lombardia), Lucaselli (FDI, Emilia Romagna), Plangger (Misto, Trentino Alto Adige - Sudtirol), Prestigiacomo (FI, Sicilia), Squeri (FI, Lombardia), Stefani (Lega, Veneto), Tomasi (Lega, Emilia Romagna), Tonelli (Lega, Emilia Romagna), Vinci (Lega, Emilia Romagna),

Dopo l’approvazione in Aula alla Camera, il provvedimento passerà all’esame del Senato per l'approvazione definitiva, che dovrà avvenire entro il 29 febbraio 2020.

Distinti saluti.

                                                                                               Il Direttore Generale

                                                                                   (Dr. Alessandro Massimo Nucara)

allegati


 

decreto-legge 30 dicembre 2019, n. 162

emendamento approvato dalle Commissioni I e V della Camera

 

Sostituire il comma 5 con il seguente:

 

5. All'articolo 1, comma 1122, della legge 27 dicembre 2017, n. 205, la lettera i) è sostituita dalla seguente:

i) le attività ricettive turistico-alberghiere con oltre 25 posti letto, esistenti alla data di entrata in vigore del decreto del Ministro dell'interno 9 aprile 1994, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 95 del 26 aprile 1994, ed in possesso dei requisiti per l'ammissione al piano straordinario di adeguamento antincendio, approvato con decreto del Ministro dell'interno 16 marzo 2012, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 76 del 30 marzo 2012, completano l'adeguamento alle disposizioni di prevenzione incendi entro il 31 dicembre 2021, previa presentazione, al Comando provinciale dei Vigili del fuoco entro il 30 giugno 2020 della SCIA parziale, attestante il rispetto di almeno quattro delle seguenti prescrizioni, come disciplinate dalle specifiche regole tecniche: resistenza al fuoco delle strutture; reazione al fuoco dei materiali; compartimentazioni; corridoi; scale; ascensori e montacarichi; impianti idrici antincendio; vie d'uscita ad uso esclusivo, con esclusione dei punti ove è prevista la reazione al fuoco dei materiali; vie d'uscita ad uso promiscuo, con esclusione dei punti ove è prevista la reazione al fuoco dei materiali; locali adibiti a deposito. Per le strutture ricettive turistico-alberghiere localizzate nei territori colpiti dagli eccezionali eventi meteorologici che si sono verificati a partire dal 2 ottobre 2018, così come individuati dalla delibera dello stato di emergenza del Consiglio dei ministri 8 novembre 2018, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 266 del 15 novembre 2018, nonché nei territori colpiti dagli eventi sismici del Centro Italia nel 2016 e 2017, individuati dagli allegati 1, 2 e 2-bis del decreto-legge 17 ottobre 2016 n. 189 convertito, con modificazioni, dalla legge 15 dicembre 2016, n. 229, e nei comuni di Casamicciola Terme, Lacco Ameno e Forio dell'isola di Ischia in ragione degli eventi sismici verificatisi il 21 agosto 2017, il termine per il completamento dell'adeguamento alle disposizioni di prevenzione incendi, di cui al primo periodo, è prorogato al 30 giugno 2022, previa presentazione al Comando provinciale dei Vigili del fuoco entro il 31 dicembre 2020 della SCIA parziale. Limitatamente ai rifugi alpini, il termine di cui all'articolo 38, comma 2, del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 98, è prorogato al 31 dicembre 2020.


Ritorna
 
 

ACCESSO RISERVATO AI SOCI

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Nome utente:

Password :


Inserite il testo visualizzato nell'immagine:
This is a captcha-picture. It is used to prevent mass-access by robots. (see: www.captcha.net)

Password dimenticata?
Nome utente dimenticato?
Non hai un account?

 
 

ANTEPRIMA FEDERALBERGHI

03/07/2020

L’Agenzia delle entrate ha definito le modalità attuative della cessione dei crediti d’imposta per botteghe e negozi e per la locazione degli immobili a uso non abitativo e affitto d’azienda, comprese quelle relative all’esercizio dell’opzione, da effettuarsi in via telematica.

Al riguardo, si rammenta che il decreto-legge cosiddetto “Cura Italia” e il decreto-legge cosiddetto “Rilancio” riconoscono alcuni crediti d’imposta di natura agevolativa allo scopo di fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19.

30/06/2020

L’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo 6915 per l’utilizzo in compensazione - tramite il modello F24 - del credito d’imposta spettante alle imprese turistico ricettive, agli agriturismi e ai bed & breakfast in relazione agli sconti praticati in favore dei beneficiari del bonus vacanze, previsto dal decreto-legge cosiddetto “Rilancio”.

30/06/2020

Nelle more dell’adozione di una più completa comunicazione, attualmente al vaglio dei competenti uffici ministeriali, l’INPS ha fornito alcune prime indicazioni operative per il riconoscimento della tutela previdenziale della malattia in attuazione dell’articolo 26 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 (c.d. Cura Italia) che disciplina la quarantena con 

30/06/2020

L’articolo 92 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34 (c.d. rilancio) ha disposto la proroga di due mesi delle indennità di disoccupazione NASpI e DIS-COLL. In particolare, la norma prevede che le prestazioni di disoccupazione NASpI e DIS-COLL il cui periodo di fruizione termini nell’arco temporale compreso tra il 1° marzo 2020 e il 30 aprile 2020 siano prorogate per ulteriori due mesi a decorrere dal giorno in cui termina la durata delle stesse, a condizione che il percettore non sia beneficiario:

26/06/2020

La normativa anti-contagio ha imposto agli alberghi nuovi vincoli per la fornitura del servizio colazione.

Federalberghi, con la collaborazione tecnica di Gpstudios, ha organizzato un seminario nel corso del quale sono stati esaminati casi e soluzioni pratiche, analizzando i punti di forza e quelli di debolezza, le modalità operative e l’impatto sui costi.

26/06/2020

La Siae, accogliendo le richieste di Federalberghi ha previsto un’ulteriore agevolazione, concernente le aziende che, a causa dell’emergenza in corso, non abbiano ancora ripreso l’attività dopo il lockdown. Per i soli abbonamenti annuali, in presenza di una comunicazione inviata all'amministrazione comunale di riferimento, dalla quale emerga la sospensione totale dell'attività (SCIA), SIAE - a richiesta dell’interessato - calcolerà l'abbonamento sulla base degli effettivi mesi di apertura.

SERVIZIO NEWSLETTERS

resta sempre aggiornato...
iscriviti alle newsletters!

 
 

I NOSTRI PARTNERS