Le Terme Tettuccio

Il Golf 18 buche
Montecatini Alto
Lo stabilimento Tettuccio
Uto Ughi a Estate Regina
Ippodromo Sesana
Miss Italia a Montecatini Terme
Montecatini Alto
Natale su Viale Verdi
Parco Termale
  • Le Terme Tettuccio
  • Il Golf 18 buche
  • Montecatini Alto
  • Lo stabilimento Tettuccio
  • Uto Ughi a Estate Regina
  • Ippodromo Sesana
  • Miss Italia a Montecatini Terme
  • Montecatini Alto
  • Natale su Viale Verdi
  • Parco Termale

green pass e super green pass – impatto sulle strutture ricettive e termali

Il decreto-legge 26 novembre 2021 n. 172 ha stabilito che, a decorrere dal 6 dicembre, per accedere alle attività alberghiere e ricettive sarà necessario il cosiddetto “green pass base”, rilasciato a seguito di vaccinazione, guarigione o tampone rapido o molecolare rilasciato non oltre le 48 o 72 ore precedenti.

Il medesimo provvedimento ha inoltre introdotto l’obbligo di “super green pass” per alcune specifiche attività, a decorrere dal 29 novembre in zona gialla e dal 6 dicembre in zona bianca.

A seguito di lettura comparata delle diverse disposizioni normative che si sono finora succedute, e in attesa di chiarimenti da parte del Governo sull’attuazione del nuovo decreto, si riportano di seguito alcune considerazioni sulle restrizioni in vigore dal prossimo 6 dicembre per accedere alle attività ricettive e termali e ad alcuni servizi e attività accessorie, in relazione alle differenti zone di rischio.

 

Zona bianca e gialla

Alberghi e altre strutture ricettive: l’accesso è consentito ai possessori di green pass base, ai soggetti di età inferiore ai dodici anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale.

Bar e ristorante aperto ai soli alloggiati: l’accesso è consentito ai possessori di green pass base, ai soggetti di età inferiore ai dodici anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale.

Bar e ristorante aperto anche al pubblico, al chiuso per il consumo al tavolo: l’accesso è consentito ai possessori di super green pass, ai soggetti di età inferiore ai dodici anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale.

Bar e ristorante aperto anche al pubblico, per il consumo al banco o all’aperto: l’accesso è libero. Si segnala tuttavia che l’ospite, per accedere al banco (o all’area all’aperto in cui avviene la somministrazione), potrebbe essere costretto ad attraversare un’area alla quale possono accedere solo i possessori del green pass base (ad esempio, nei casi in cui non è possibile accedere al bar provenendo direttamente dall’esterno della struttura o utilizzando un percorso riservato).

Feste, intrattenimenti e balli: l’accesso è consentito ai possessori di super green pass, ai soggetti di età inferiore ai dodici anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale.

Convegni e congressi: l’accesso è consentito ai possessori di green pass base, ai soggetti di età inferiore ai dodici anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale.

Riunioni: l’accesso è consentito ai possessori di green pass base, ai soggetti di età inferiore ai dodici anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale.

Centri benessere, palestre e piscine: l’accesso è consentito ai possessori di green pass base, ai soggetti di età inferiore ai dodici anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale.

Strutture termali: l’accesso è consentito ai possessori di green pass base, ai soggetti di età inferiore ai dodici anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale.

Strutture termali per le prestazioni LEA: l’accesso è libero.

Impianti di risalita: l’accesso è consentito ai possessori di green pass base, ai soggetti di età inferiore ai dodici anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale.

 

Zona arancione

Alberghi e altre strutture ricettive: l’accesso è consentito ai possessori di green pass base, ai soggetti di età inferiore ai dodici anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale.

Bar e ristorante aperto ai soli alloggiati: l’accesso è consentito ai possessori di green pass base, ai soggetti di età inferiore ai dodici anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale.

Bar e ristorante aperto anche al pubblico, al chiuso per il consumo al tavolo: l’accesso è consentito ai possessori di super green pass, ai soggetti di età inferiore ai dodici anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale.

Bar e ristorante aperto anche al pubblico, per il consumo al banco o all’aperto: l’accesso è libero. Si segnala tuttavia che l’ospite, per accedere al banco (o all’area all’aperto in cui avviene la somministrazione), potrebbe essere costretto ad attraversare un’area alla quale possono accedere solo i possessori del green pass base (ad esempio, nei casi in cui non è possibile accedere al bar provenendo direttamente dall’esterno della struttura o utilizzando un percorso riservato).

Feste, intrattenimenti e balli: l’accesso è consentito ai possessori di super green pass, ai soggetti di età inferiore ai dodici anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale.

Convegni e congressi: l’accesso è consentito ai possessori di  super green pass, ai soggetti di età inferiore ai dodici anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale.

Riunioni: l’accesso è consentito ai possessori di green pass base, ai soggetti di età inferiore ai dodici anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale.

Centri benessere, palestre e piscine: l’accesso è consentito ai possessori di super green pass, ai soggetti di età inferiore ai dodici anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale.

Strutture termali: l’accesso è consentito ai possessori di super green pass, ai soggetti di età inferiore ai dodici anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale.

Strutture termali per le prestazioni LEA: l’accesso è libero.

Impianti di risalita: l’accesso è consentito ai possessori di super green pass, ai soggetti di età inferiore ai dodici anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale.

 

Zona rossa

Alberghi e altre strutture ricettive: l’accesso è consentito ai possessori di green pass base, ai soggetti di età inferiore ai dodici anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale.

Bar e ristorante aperto ai soli alloggiati: l’accesso è consentito ai possessori di green pass base, ai soggetti di età inferiore ai dodici anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale.

Bar e ristorante aperto anche al pubblico, al chiuso per il consumo al tavolo: solo servizio a domicilio o asporto; l’accesso è consentito ai soli clienti alloggiati in possesso di green pass base, ai soggetti di età inferiore ai dodici anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale.

Bar e ristorante aperto anche al pubblico, per il consumo al banco o all’aperto: solo servizio a domicilio o asporto; l’accesso è consentito ai soli clienti alloggiati in possesso di green pass base, ai soggetti di età inferiore ai dodici anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale.

Feste, intrattenimenti e balli: le attività sono sospese.

Convegni e congressi: le attività sono sospese.

Riunioni: l’accesso è consentito ai possessori di green pass base, ai soggetti di età inferiore ai dodici anni e ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale; sono comunque raccomandate le riunioni a distanza.

Centri benessere, palestre e piscine: le attività sono sospese.

Strutture termali: le attività sono sospese.

Strutture termali per le prestazioni LEA: l’accesso è libero.

Impianti di risalita: le attività sono sospese.

 

verifiche

Nelle more della modifica del dpcm 17 giugno 2021, la verifica del green pass base si effettua con l’app VerificaC19, che legge il QR code in formato digitale o cartaceo.

Per il super green pass, fino al 5 dicembre 2021 è consentita la verifica della certificazione cartacea di avvenuta guarigione o vaccinazione. Si ricorda che è valida anche la certificazione rilasciata contestualmente alla somministrazione della prima dose di vaccino, che ha però validità dal quindicesimo giorno successivo alla somministrazione fino alla data prevista per il completamento del ciclo vaccinale, la quale deve essere indicata nella certificazione all'atto del rilascio.

Si rammenta anche che con l’app VerificaC19 è possibile verificare solo le certificazioni degli Stati dell’Unione Europea, conformi ai regolamenti europei. Per quanto riguarda le certificazioni vaccinali e di guarigione rilasciate dagli Stati Terzi, il Ministero della salute, con la circolare del 30 luglio 2021, ha fornito chiarimenti relativamente al loro utilizzo sul territorio nazionale.

Le certificazioni vaccinali dovranno riportare almeno i seguenti contenuti:

•     dati identificativi del titolare (nome, cognome, data di nascita);

•     dati relativi al vaccino (denominazione e lotto);

•     data/e di somministrazione del vaccino;

•     dati identificativi di chi ha rilasciato il certificato (Stato, Autorità sanitaria).

Le certificazioni vaccinali, in formato cartaceo e/o digitale, dovranno essere redatte almeno in una delle seguenti lingue: italiano; inglese; francese; spagnolo. Nel caso in cui il certificato non fosse stato rilasciato in una delle quattro lingue indicate è necessario che venga accompagnato da una traduzione giurata.

La validità̀ dei certificati vaccinali è la stessa prevista per la certificazione verde COVID-19 (Certificato COVID digitale dell’UE) emessa dallo Stato italiano (ora nove mesi a far data dal completamento del ciclo vaccinale).

I vaccini ad oggi accettati in Italia e autorizzati da EMA, sono:  Comirnaty (Pfizer-BioNtech);  Spikevax (Moderna);  Vaxzevria (AstraZeneca);  Janssen (Johnson & Johnson).

Le certificazioni di guarigione dovranno riportare almeno i seguenti contenuti:

•     dati identificativi del titolare (nome, cognome, data di nascita);

•     informazioni sulla precedente infezione da SARS-CoV-2 del titolare, successivamente a un test positivo (data del primo tampone positivo);

•     dati identificativi di chi ha rilasciato il certificato (Stato, Autorità sanitaria).

Tutte le certificazioni di guarigione, in formato cartaceo e/o digitale, dovranno essere accompagnate da una traduzione giurata.

Per i cittadini di Stati Terzi non in possesso di certificato vaccinale e di guarigione, l’esibizione di un certificato di esito negativo, dopo un tampone rapido o molecolare effettuato non oltre le 48 o 72 ore precedenti, consente l’accesso alle attività per le quali è sufficiente il green pass base.

 

tabella riepilogativa

È allegata una tabella che riepiloga la disciplina applicabile nelle varie ipotesi sopra descritte, indicando il tipo di green pass eventualmente richiesto per ciascuna attività, in ragione del colore della zona.

 

Con riserva di fornire ulteriori informazioni sull’argomento, inviamo distinti saluti

 

                                                                                         Il Direttore Generale

                                                                              (Dr. Alessandro Massimo Nucara)

tabella riepilogativa


Ritorna
 
 

ACCESSO RISERVATO AI SOCI

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Nome utente:

Password :


Inserite il testo visualizzato nell'immagine:
This is a captcha-picture. It is used to prevent mass-access by robots. (see: www.captcha.net)

Password dimenticata?
Nome utente dimenticato?
Non hai un account?

 
 

ANTEPRIMA FEDERALBERGHI

19/01/2022

Il 31 gennaio 2022 scade il termine per il rinnovo dell'abbonamento alla RAI.

Gli importi del canone speciale, che non hanno subito variazioni rispetto a quanto stabilito per il 2021, né nell’importo né nelle modalità di pagamento, sono indicati nella tabella che segue (comprensivi di IVA al 4%).

Nel rammentare che le strutture ricettive n

19/01/2022

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha pubblicato su proprio portale il  decreto, in corso di pubblicazione in GU, che individua le modalità di monitoraggio e controllo degli aiuti di Stato erogati a sostegno dell'economia nell’emergenza Covid19, in attuazione delle disposizioni di cui all’articolo 1, commi da 13 a 17, del decreto-legge 22 marzo 2021, n. 41, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 maggio 2021, n. 69. 

13/01/2022

In seguito a quanto disposto dalle ultime disposizioni normative (Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale n. 66 del 28 dicembre 2021, D.L. 229 del 30 dicembre 2021 Circolare del Ministero della Salute prot. 60136 del 30/12/2021, Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale n. 2 del 10 gennaio 2022) si trasmettono in allegato le linee di indirizzo regionali aggiornate per la gestione di un caso positivo in azienda

11/01/2022

 Il Presidente della Regione Toscana ha firmato l’ordinanza n.2 del 10 gennaio 2022, dando indicazioni sul tracciamento e gestione dei casi positivi.

 Il SSR implementa il sistema informatico di tracciamento dei casi positivi che preveda la gestione informatizzata di alcune fasi del percorso quali l’individuazione dei casi positivi, la comunicazione di prescrizione delle misure di isolamento e quella di guarigione da parte del Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda USL territorialmente competente.

10/01/2022

Il Consiglio dei ministri, nella riunione del 5 gennaio 2022, ha approvato un decreto-legge recante misure urgenti per fronteggiare l’emergenza COVID-19, in particolare nei luoghi di lavoro, nelle scuole e negli istituti della formazione superiore.

Nel riservarci di fornire ulteriori indicazioni dopo che le amministrazioni competenti dirameranno eventuali istruzioni sull’argomento, inviamo in allegato il testo del provvedimento e richiamiamo l’attenzione sulle disposizioni di principale interesse per le imprese turistico ricettive e gli stabilimenti termali.

10/01/2022

L’Agenzia delle Entrate, con la circolare 29 dicembre 2021, n. 20/E, ha fornito alcuni chiarimenti in merito alle modifiche apportate alla disciplina delle variazioni IVA in diminuzione dipendenti da procedure concorsuali di cui all’articolo 26, comma 2, DPR n. 633/1972.

SERVIZIO NEWSLETTERS

resta sempre aggiornato...
iscriviti alle newsletters!

 
 

I NOSTRI PARTNERS