Le Terme Tettuccio
Il Golf 18 buche
Montecatini Alto
Lo stabilimento Tettuccio
Uto Ughi a Estate Regina
Ippodromo Sesana
Miss Italia a Montecatini Terme
Montecatini Alto
Natale su Viale Verdi
Parco Termale

bonus vacanze – articolo 176 del decreto-legge 19 maggio 2020, n 34 – chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate concernenti la procedura di verifica e conferma dei bonus.

Federalberghi ha ricevuto alcune richieste di approfondimento concernenti le procedure che le strutture ricettive devono seguire al fine di verificare la validità dei bonus vacanze e di confermarne l’applicazione.

Le istruzioni diramate dall’Agenzia delle entrate prevedono che al momento del pagamento la struttura ricettiva acquisisca il codice univoco (o il QR code) e lo inserisca, unitamente al codice fiscale dell’intestatario del documento di spesa e all’importo del corrispettivo dovuto, in un’apposita procedura web disponibile nell’area riservata del sito internet dell’Agenzia delle entrate. In esito alla verifica dello stato di validità dell’agevolazione e dell’importo massimo dello sconto applicabile, il fornitore conferma, a sistema, l’applicazione dello sconto e, da questo momento, l’agevolazione si intende interamente utilizzata e non può essere più fruita da alcun componente del nucleo familiare.

Al riguardo, è stato eccepito che la gestione dei rapporti tra la struttura e l’Agenzia delle entrate non è di norma affidata agli addetti alla cassa / reception. Tale attività è infatti solitamente svolta dall’ufficio amministrazione (nelle aziende più strutturate) o dal consulente esterno (nelle aziende più piccole).

Federalberghi ha sottoposto la problematica all’attenzione dell’Agenzia delle entrate e del Mibact, segnalandone l’importanza ed evidenziando come l’indisponibilità di soluzioni alternative potrebbe costituire un serio disincentivo all’applicazione dell’istituto.

L’Agenzia delle entrate ha ricordato anzitutto che la procedura web include una linea di incarico specifica, in modo che gli operatori di reception possano essere abilitati a svolgere solo questo servizio, senza possibilità di effettuare altre operazioni diverse da quelle relative al bonus vacanze. Tale opzione è però disponibile solo per i soggetti che utilizzano la procedura web in nome e per conto di una persona giuridica diversa da persona fisica (sono pertanto escluse, per esempio, le ditte individuali).

Su nostra sollecitazione, l’Agenzia delle entrate ha altresì confermato che non sono stati posti vincoli tra il momento di emissione della fattura e il momento di verifica e conferma del voucher, da parte dell’albergatore, nella procedura web dell’Agenzia delle entrate.

In particolare, è stato rappresentato il caso della struttura turistico ricettiva che emetta la fattura (o il documento commerciale) all’arrivo del cliente (per il totale del prezzo del soggiorno o per una parte) e poi verifichi e confermi il bonus nei giorni successivi, prima che il cliente parta. È stato inoltre rappresentato il caso della struttura ricettiva che emetta la fattura alla partenza del cliente e incassi il bonus nei giorni successivi.

L’Agenzia delle entrate ha precisato che entrambe le ipotesi sono tecnicamente percorribili, fermo restando che l’albergatore si assume il rischio che si scopra, al momento della verifica a sistema, che il bonus non era valido o che nel frattempo sia stato utilizzato dal richiedente o da altro familiare. In tali casi, se l’operazione non va a buon fine, gli effetti sono solo tra le parti.

L’Agenzia delle entrate inoltre ha chiarito per le vie brevi che è possibile utilizzare il bonus vacanze prima dell’arrivo del cliente in caso di prepagamento dei servizi prenotati.

Si rammenta altresì che, nel documento di prassi n. 18/E del 2020, l’Agenzia delle entrate ha evidenziato che il credito d’imposta vacanze deve essere utilizzato in un’unica soluzione, senza possibilità di frazionamento, e che non può essere oggetto di rimborso in caso di mancata fruizione del soggiorno. Di conseguenza, nel caso in cui, sia emessa una fattura in acconto e una fattura a saldo, con i relativi pagamenti, il credito d’imposta vacanze potrà essere utilizzato solo in relazione ad uno dei due pagamenti.

Per quanto concerne infine il pagamento dell’imposta di soggiorno, l’Agenzia delle entrate, sempre per le vie brevi, ha sottolineato che la stessa è esclusa dal corrispettivo su cui applicare lo sconto e, pertanto, il cliente dovrà provvedere separatamente al relativo pagamento.

Distinti saluti.

                                                                                         Il Direttore Generale

                                                                              (Dr. Alessandro Massimo Nucara)


Ritorna
 
 

ACCESSO RISERVATO AI SOCI

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Nome utente:

Password :


Inserite il testo visualizzato nell'immagine:
This is a captcha-picture. It is used to prevent mass-access by robots. (see: www.captcha.net)

Password dimenticata?
Nome utente dimenticato?
Non hai un account?

 
 

ANTEPRIMA FEDERALBERGHI

12/08/2020

Durante i primi giorni di applicazione del bonus vacanze, l’Agenzia delle Entrate, in risposta ad una nostra richiesta di chiarimenti, ha comunicato per le vie brevi la possibilità di utilizzare il bonus prima dell’arrivo del cliente.

12/08/2020

Con la delibera del 29 luglio 2020, il Consiglio dei Ministri ha prorogato fino al 15 ottobre 2020 lo stato di emergenza in conseguenza del rischio sanitario connesso all'insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili. Conseguentemente, il Governo ha emanato 

12/08/2020

Il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti connesse con la scadenza della dichiarazione di emergenza epidemiologica da COVID-19 deliberata il 31 gennaio 2020.

12/08/2020

Il Ministero del lavoro ha pubblicato sul proprio sito istituzionale il decreto 13 luglio 2020 (allegato) con il quale riconosce ai lavoratori dipendenti a termine del settore del turismo e degli stabilimenti termali danneggiati dall'epidemia un’indennità pari a 600 euro per ciascuno dei mesi di marzo, aprile e maggio.

12/08/2020

L’Agenzia delle entrate ha pubblicato un manuale “Bonus vacanze - Cessione dei Crediti” relativo alle modalità applicative per la cessione del credito d’imposta, totalmente o parzialmente - a terzi, anche diversi dai propri fornitori di beni e servizi, compresi gli istituti di credito e gli intermediari, per le strutture turistiche che accettano il tax credit vacanze.

12/08/2020

Federalberghi collabora con la Presidenza del Consiglio dei ministri per promuovere la diffusione e l’utilizzo di “Immuni”, l’applicazione per dispositivi mobili creata per aiutare a combattere le epidemie, a partire da quella del COVID-19:

SERVIZIO NEWSLETTERS

resta sempre aggiornato...
iscriviti alle newsletters!

 
 

I NOSTRI PARTNERS