Le Terme Tettuccio
Il Golf 18 buche
Montecatini Alto
Lo stabilimento Tettuccio
Uto Ughi a Estate Regina
Ippodromo Sesana
Miss Italia a Montecatini Terme
Montecatini Alto
Natale su Viale Verdi
Parco Termale

emergenza coronavirus – dpcm 17 maggio 2020 – alleggerimento delle misure di contenimento – Gazzetta Ufficiale n. 126 del 17 maggio 2020

Con il nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 17 maggio 2020 sono state ulteriormente alleggerite le misure di contenimento adottate con il precedente decreto del 26 aprile 2020, ed in attuazione di quanto disposto con il decreto-legge 16 maggio 2020 n. 33.

Le disposizioni del decreto si applicano dalla data del 18 maggio 2020 e sono efficaci fino al 14 giugno 2020. Restano salvi i diversi termini di durata delle singole misure previsti dalle disposizioni del decreto.

Al riguardo, evidenziamo quanto segue:

- l’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere svolte presso palestre, piscine, centri e circoli sportivi, pubblici e privati, ovvero presso altre strutture ove si svolgono attività dirette al benessere dell’individuo attraverso l’esercizio fisico, sono consentite, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento, a decorrere dal 25 maggio 2020. A tali fini, sono emanate linee guida a cura dell’Ufficio per lo Sport, sentita la FMSI, fatti salvi gli ulteriori indirizzi operativi emanati dalle regioni e dalle province autonome. Le regioni e le province autonome possono stabilire una diversa data anticipata o posticipata;

- è prorogata la chiusura degli impianti nei comprensori sciistici;

- gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto restano sospesi fino al 14 giugno 2020. Dal 15 giugno 2020, detti spettacoli sono svolti con posti a sedere preassegnati e distanziati e a condizione che sia comunque assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per il personale, sia per gli spettatori, con il numero massimo di 1000 spettatori per spettacoli all’aperto e di 200 persone per spettacoli in luoghi chiusi, per ogni singola sala (linee guida nell’allegato 9). Le regioni e le province autonome possono stabilire una diversa data. Restano sospesi gli eventi che implichino assembramenti in spazi chiusi o all’aperto quando non è possibile assicurare il rispetto delle previste condizioni; restano comunque sospese le attività che abbiano luogo in sale da ballo e discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso, le fiere e i congressi;

- continuano ad essere sospesi i congressi, le riunioni, i meeting e gli eventi sociali, in cui è coinvolto personale sanitario o personale incaricato dello svolgimento di servizi pubblici essenziali o di pubblica utilità; è altresì differita a dopo il 14 giugno ogni altra attività convegnistica o congressuale;

- continuano ad essere sospese le attività di centri benessere, centri termali (fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza), centri culturali e centri sociali;

- le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono consentite a condizione che rispettino i protocolli adottati dalle regioni o dalla Conferenza delle regioni e delle province autonome nel rispetto dei principi contenuti nei protocolli nazionali e comunque in coerenza con i criteri di cui all’allegato 10. La Conferenza delle regioni e delle province autonome ha adottato specifiche linee guida il 16 maggio 2020, riportate nell’allegato 17 del decreto (cfr. pagine 106 e 107 dell’allegato). Resta consentita l’attività delle mense e del catering continuativo su base contrattuale, che garantiscono la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. Resta anche consentita la ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto, nonché la ristorazione con asporto;

- le attività degli stabilimenti balneari sono esercitate a condizione che rispettino i protocolli adottati dalle regioni o dalla Conferenza delle regioni e delle province autonome, nel rispetto dei criteri indicati nell’articolo 1, lettera mm) del decreto e comunque in coerenza con i criteri di cui all’allegato 10; la Conferenza delle regioni e delle province autonome ha adottato specifiche linee guida il 16 maggio 2020, riportate nell’allegato 17 del decreto (cfr. pagine 108 e 109 dell’allegato);

- le attività delle strutture ricettive (senza limitazioni basate sui codici Ateco) sono esercitate a condizione che sia assicurato il mantenimento del distanziamento sociale, garantendo comunque la distanza interpersonale di sicurezza di un metro negli spazi comuni, nel rispetto dei protocolli e delle linee guida adottati dalle regioni o dalla Conferenza delle regioni e delle province autonome, idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio e comunque in coerenza con i criteri di cui all’allegato 10, tenuto conto delle diverse tipologie di strutture ricettive. La Conferenza delle regioni e delle province autonome ha adottato specifiche linee guida il 16 maggio 2020, riportate nell’allegato 17 del decreto (cfr. pagine 110 e 111 dell’allegato). Nel riservarci di fornire ulteriori indicazioni sull’argomento, alleghiamo una lettera con la quale abbiamo commentato alcune incongruenze che a nostro avviso sono presenti nelle linee guida adottate dalla Conferenza delle Regioni.

 

Distinti saluti.

                                                                                         Il Direttore Generale

                                                                              (Dr. Alessandro Massimo Nucara)

 

allegati

DPCM 17 MAGGIO 2020

LINEE DI INDIRIZZO PER LA RIAPERTURE DELLE ATTIVITA'


Ritorna
 
 

ACCESSO RISERVATO AI SOCI

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Nome utente:

Password :


Inserite il testo visualizzato nell'immagine:
This is a captcha-picture. It is used to prevent mass-access by robots. (see: www.captcha.net)

Password dimenticata?
Nome utente dimenticato?
Non hai un account?

 
 

ANTEPRIMA FEDERALBERGHI

28/05/2020

In considerazione dell’emergenza sanitaria in corso, SCF ha disposto la proroga dal 31 maggio al 31 luglio 2020 del termine per il pagamento dei compensi dovuti per l’anno in corso per i “diritti fonografici”, comprensivi dei diritti dovuti agli artisti interpreti esecutori delle opere musicali.

28/05/2020

In considerazione del perdurare dell’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del coronavirus, e della conseguente grave situazione in cui versano le imprese del nostro settore, la SIAE - accogliendo le nostre richieste - ha disposto un’ulteriore proroga del termine per il pagamento dei compensi per gli abbonamenti annuali per la musica d'ambiente, in scadenza il prossimo 31 maggio 2020.

27/05/2020

La Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, nella riunione del 25 maggio, ha approvato una nuova edizione delle Linee Guida per la riapertura delle Attività Economiche.

Le Linee Guida sono state inviate dalla Conferenza delle Regioni al Presidente del Consiglio con la richiesta di procedere in tempi rapidi all’aggiornamento del dpcm del 17 maggio 2020 ai fini della pubblicazione in Gazzetta ufficiale.

26/05/2020

L’Istituto Superiore di Sanità ha redatto una guida per la prevenzione della contaminazione da Legionella negli impianti idrici di strutture turistico ricettive e altri edifici ad uso civile e industriale, non utilizzati durante la pandemia COVID-19.

È infatti noto come il ristagno dell’acqua e l’uso saltuario di alcuni impianti potenzia il rischio per la trasmissione della legionellosi. Le indicazioni contenute nel documento integrano quanto già indicato per le strutture ricettive nelle linee guida nazionali per la prevenzione e il controllo della legionellosi e in accordo con il decreto legislativo n. 81 del 2008.

22/05/2020

È entrato in vigore il decreto legge “rilancio”, approvato dal Consiglio dei ministri nella riunione del 13 maggio 2020 e recante nuove misure urgenti di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Sintetizziamo di seguito le disposizioni di maggiore interesse, come risultanti dal testo ufficiale.

22/05/2020

Le Commissioni Finanze (VI) e Attività Produttive (X) della Camera dei deputati, nel corso dell’esame del decreto-legge 8 aprile 2020, n. 23 (cosiddetto “liquidità”), hanno approvato alcuni emendamenti all’articolo 13 Fondo centrale di garanzia per le PMI.

SERVIZIO NEWSLETTERS

resta sempre aggiornato...
iscriviti alle newsletters!

 
 

I NOSTRI PARTNERS